CoronaVirus: aggiornamenti in Italia e nel mondo

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

NEL MONDO
E’ salito a 910 il numero delle vittime decedute a causa del coronaVirus, di cui la maggior parte in Cina. Stando ai dati pubblicati dall’OMS, il numero dei morti a causa del coronavirus ha superato di gran lunga quello della Sindrome respiratoria acuta grave (Sars), che ha ucciso 774 persone in tutto il mondo nel 2002-2003. Mentre i casi di contagio hanno superato quota 40.000 (40.171). Il numero degli stranieri contagiati, fa sapere Pechino, nel Paese è salito a 27.
“Solo la punta dell’iceberg“. Così il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha descritto quella che potrebbe essere la situazione dell’epidemia di coronavirus al di fuori della Cina. È stato infatti confermato che la malattia è stata trasmessa anche da persone che non hanno viaggiato di recente nel Paese orientale. Il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus ha aggiunto che “l’individuazione di un numero limitato di casi può indicare una trasmissione più diffusa in altri Paesi” e in un tweet ha messo in guardia: “Ci sono stati alcuni casi preoccupanti da
persone che non hanno fatto viaggi in Cina“.

Nel frattempo a Palazzo Chigi è in corso la riunione interministeriale per fare il punto sul coronavirus. Presiede l’incontro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, presenti il capo della Protezione civile e commissario per l’emergenza Angelo Borrelli, i ministri Roberto Speranza, Luigi Di Maio, Roberto Gualtieri, Lorenzo Guerini, Dario Franceschini. Per il Viminale è presente alla riunione il viceministro Vito Crimi. Intanto, proprio Pechino chiede all’Italia di essere “razionale” e “non adottare misure eccessive“, riaprendo la polemica sul blocco dei voli diretti deciso da Roma.
Resta invece in quarantena a Yokohama la Diamond Princess: sulla nave da crociera ci sono 60 nuovi casi e i contagiati in totale sono ora 130. A bordo ci sono anche 35 italiani. In Europa ad oggi sono 37 i casi di coronavirus confermati.

IN ITALIA
E’stato diffuso poco fa un nuovo bollettino medico dai medici dell’Ospedale Lazzaro Spallanzani,che pubblichiamo integralmente di seguito:
I bambini provenienti dalla Città Militare della Cecchignola sono senza febbre e in buone condizioni generali. Il primo test è risultato negativo per la ricerca del nuovo coronavirus. Nella eventualità di una seconda negatività, nel pomeriggio di oggi, il nucleo familiare, unitamente alla Donna, sempre proveniente dalla Città Militare e negativa al doppio test,
farà ritorno alla Cecchignola. Il trasferimento avverrà con un mezzo dell’Ares 118 e d’intesa con l’Autorità sanitaria militare.
La coppia di cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, positivi al test del nuovo coronavirus, è tuttora ricoverata in terapia intensiva. Le loro condizioni cliniche sono stazionarie, con parametri emodinamici stabili. La prognosi è tuttora riservata.
Il cittadino italiano, trasferito giorni fa dalla struttura dedicata della Città Militare della Cecchignola e con infezione confermata da nuovo coronavirus, è in buone condizioni generali e senza febbre. Il paziente continua la terapia antivirale. Sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 53 pazienti sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus. Di questi, 38 risultati negativi al test, sono stati dimessi. Quindici pazienti sono tutt’ora ricoverati:
3 sono casi confermati (la coppia cinese attualmente in terapia intensiva ed il giovane proveniente dal sito della Cecchignola)
10 sono pazienti sottoposti a test per la ricerca del nuovo coronavirus in attesa di risultato.
2 sono pazienti che, risultati negativi al test per nuovo coronavirus, rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici.
Continua la quarantena per le 20 persone che sono state contatti primari dei due coniugi cinesi attualmente ricoverati in terapia intensiva.”
Verranno dati immediati aggiornamenti in caso di ulteriori sviluppi.

Articolo a cura di Marco Luppi
Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.