++ULTIM’ORA++ : è morto Stefano D’orazio, storico batterista dei Pooh

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ arrivata poco fa la notizia che Stefano D’Orazio, storico batterista dei Pooh, è morto all’età di 72 anni. A dare l’annuncio è stato l’amico Bobo Craxi su twitter. Il musicista non aveva figli ma era sposato dal 12 settembre 2017 con Tiziana Giardoni con la quale conviveva dal 2007.

Dopo la morte del Maestro Gigi Proietti è arrivata un ‘altra terribile notizia che ha letteralmente sconvolto il mondo della musica Italiana.

La carriera di Stefano D’Orazio

Batteria, voce e flauto traverso dei Pooh dal 1971, Inizia la sua carriera L’8 settembre 1971 quando entra a far parte dei Pooh, sostituendo Valerio Negrini. Da quel momento comincia una grandissima avventura al fianco dei suoi compagni: Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Riccardo Fogli. Per i Pooh è stato batterista, voce e paroliere. Ha interpretato e scritto Tropico del Nord, La mia donna, il giorno prima, Se c’è un posto nel mio cuore. Quest’ultima canzone sarà anche la sigla del Processo del lunedì. Rimarrà con loro fino al 2009 per poi intraprendere dei progetti come solista.

Articolo a cura di Marco Luppi

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.