“Aria il nuovo progetto musicale di Helen.”

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Aria è il nuovo Album della giovane cantautrice valdostana Helen. Un disco che parla di libertà, sogni, sentimenti, diritti e amore e descrive a 360 gradi il mondo dell’artista.
“È un progetto in cui mi sono divertita a sperimentare.” Racconta Helen,poi continua: “ho cercato di mettermi alla prova stravolgendo gli arrangiamenti che ritenevo più scontati e banali.”

Ciao Helen e benvenuta tra le pagine di RivistaZoom. ARIA è il tuo nuovo album in lingua inglese e francese contro la violenza. Un disco che parla di libertà, sogni, SENTIMENTI. Raccontaci come nasce l’idea di questo nuovo progetto musicale.

Ciao, grazie mille per lo spazio che mi avete dedicato!
Aria è un album che nasce da unesigenza artistica registrato e prodotto da Momo Riva presso il TdE Studio (TdE ProductionZ).
Ho scritto la maggior parte dei brani durante il lockdown, periodo in cui la situazione di difficoltà ha stimolato ulteriormente la mia ricerca artistica e la mia necessità di trattare tematiche riguardanti lamore, la libertà, i sogni utilizzando tutti gli strumenti a mia disposizione come fonte di ispirazione compositiva (basso, chitarra, pianoforte, synth, loop station e flauto traverso).
Alcuni brani invece sono nati dalla collaborazione con Momo Riva che, durante lo stesso periodo, ha creato i beat su cui ho aggiunto in seguito testo e melodia.

In questo nuovo lavoro metti in evidenza la sperimentazione e la ricerca del suono, spaziando dal mondo elettronico a quello acustico, mescolando suoni e arrangiamenti “trap” e sonorità pop. Perché questa sperimentazione?

Ho sempre amato sperimentare, mettermi in gioco per dare sfogo alla mia creatività. Sono unartista molto curiosa: mi ispiro ai grandi classici della musica, ma resto sempre affascinata dal concetto di evoluzione artistica, dalle nuove tecnologie e dai suoni moderni. Ho pensato di unire tutti questi ingredienti per creare qualcosa di originale e unico che rappresentasse il mio mondo interiore a 360 gradi con tutte le sue complessità e contraddizioni.

In questi giorni inoltre, è in rotazione radiofonica il tuo primo singolo estratto dal titolo Ça Suffit. Parlaci di “Ça Suffit.

Ça Suffit è un pezzo contro la violenza, tematica ricorrente nella storia dellumanità e purtroppo rigorosamente attuale. Questo singolo nasce come grido di speranza per dire basta alla violenza e porre fine ad essa in ogni sua forma.
Ho voluto utilizzare limmagine dei fiori che rappresentano le vittime come idea centrale del videoclip. In alcune scene vengono immersi, in altre spazzati via da un soffio, così fragili, ma di rara bellezza e sempre pronti ad una nuova rinascita! Il video ufficiale del brano è uscito in anteprima su lEspresso lo scorso giusto anticipando la pubblicazione dellintero album.

Nel 2018, inizi il tuo progetto da solista pubblicando il tuo primo singolo Now I See. Ma facendo un passo indietro, Helen come e quando ha capito che la musica sarebbe stata la sua strada maestra?

La mia passione per la musica è nata insieme a me, canto da quando ne ho memoria e non sono mai riuscita ad immaginare la mia vita senza musica. Ho cominciato a scrivere canzoni alletà di 15 anni lasciandole per parecchio tempo nel cassetto. Nel 2018, sotto la guida artistica di Momo Riva, ho deciso di registrarle in studio e di dare vita a Helen!

Intervista a cura di Rosa Spampanato

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.