XIX Congresso della Cisl Latina: Università e futuro del Sindacato al centro della seconda giornata dell’evento a Borgo Carso

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cecere rieletto come Segretario Generale: «Poste le basi dell’avvenire della Cisl provinciale: continuiamo a lavorare per il bene del nostro territorio»

Si è aperta nella prima mattinata del 13 gennaio la seconda giornata del XIX Congresso della Cisl Latina. Dopo la prima data dedicata a temi quali etica, economia e lavoro, quella successiva ha visto dar inizio alle attività con un dibattito, nel quale si registrano gli interventi di numerosi esponenti e Segretari delle varie sigle sindacali e concluso da quello del Segretario Generale Usr Enrico Coppotelli.

Successivamente, alle ore 11:00, è stata aperta una Tavola Rotonda per discutere di uno degli argomenti di maggiore preminenza del Congresso, vale a dire “Latina città universitaria”, alla quale hanno partecipato il Prorettore per le sedi esterne dell’Università La Sapienza di Roma, Giuseppe Bonifazi, il Professor Ordinario di Storia dell’Etica presso l’Università degli Studi di Roma Tre, Mario De Caro, il Professore Ordinario e Direttore del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, Roberto Morozzo Della Rocca, il sindaco di Latina, Damiano Coletta, il Presidente di Unindustria Latina, Pierpaolo Pontecorvo, l’Assessore allo Sviluppo Economico e Attività Produttive della Regione Lazio, Andrea Beccari, e il Segretario Generale della Cisl di Latina, Roberto Cecere. Durante il dibattito, moderato dal Direttore di Lazio Tv Egidio Fia, sono state esposte idee e proposte per far sì che la nostra città possa aprirsi ad altri atenei, accogliendo finalmente anche le facoltà umanistiche e perché no, divenire il primo avamposto rispetto alla settima arte: non è un segreto, infatti, che nel meridione del nostro Paese non vi sia alcuna scuola di cinema e, in questo senso, Latina potrebbe divenire un punto di riferimento in materia.

«Questa Tavola Rotonda deve rappresentare una partenza, non una conclusione» ha asserito il Segretario Generale Roberto Cecere: «L’idea di portare il DAMS (Dipartimento di arte, musica e spettacolo) a Latina deve rappresentare un’opportunità per la città. Il nostro territorio offre già molto al mondo dello spettacolo, ma potrebbe dare ancora di più, regalando nuove prospettive di lavoro e sviluppo. Durante questo Congresso ho avuto la conferma che tutte le parti in causa sono entusiaste di tale proposta e, attraverso una sinergia tra Università e istituzioni, si può costruire una più ampia comunità del sapere in continua espansione».

Nel primo pomeriggio le attività sono riprese con il dibattito, durante il quale si registra l’intervento della Segreteria Confederale Cisl. Infine, la giornata si è conclusa con la Convocazione del Consiglio Generale, durante il quale si è tenuta l’elezione del Segretario Generale e della Segreteria UST Cisl Latina. Le parole di Roberto Cecere, rieletto come Segretario per i prossimi quattro anni, hanno sancito la fine del Congresso: «Il voto che è stato dato alla mia persona mi riempie di responsabilità. Nonostante la pandemia, questo evento è stato un vero successo. Numerose sono state le proposte per il territorio, così come la partecipazione delle Istituzioni. Ci siamo impegnati per fare emergere il lato culturale della nostra città, senza trascurare temi come la sanità e il PNRR. Il nostro Sindacato lavora alacremente a 360 gradi e vi assicuro che continuerà a farlo allo stesso modo per i prossimi quattro anni». 

CLICCA QUI PER GUARDARE LA DIRETTA DELL’EVENTO

Articolo a cura di Fabrizio Scarfò

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.