XIX Congresso della Cisl Latina: etica, economia e lavoro al centro della prima giornata dell’evento del Sindacato

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pandemia, progettualità, PNRR e rapporti unitari: il ruolo del Sindacato provinciale per lo sviluppo del territorio

Si è aperto mercoledì 12 gennaio presso “Il Ritrovo”, Borgo Carso, il XIX Congresso della Cisl Latina. Momento d’incontro e di sedimentazione del sapere per tutto il Sindacato provinciale, il Congresso rappresenta un consuntivo dei quattro anni di attività svolta e, allo stesso tempo, un’occasione per riflettere e dibattere su temi quali lavoro, etica, ma anche i giovani e il loro futuro. 

Dopo gli adempimenti statutari e le elezioni delle commissioni, è stata una relazione del Segretario Generale della Cisl Latina Roberto Cecere ad aprire l’evento. Pandemia, progettualità, PNRR e rapporti unitari sono stati i temi centrali di quest’ultima, durante la quale non si è mancato di sottolineare il ruolo del Sindacato provinciale per lo sviluppo del territorio. Successivamente vi sono stati i saluti del Sindaco Damiano Coletta – nonché di numerosi altri sindaci della nostra provincia –, l’intervento di Sua Eccellenza il Prefetto Maurizio Falco e, infine, quello del Segretario Nazionale Angelo Colombini  

Successivamente, alle ore 18:00, è andato in scena un interessante e costruttivo momento di confronto e dibattito durante il quale il Professor Mario De Caro, Ordinario di Storia dell’etica presso l’Università degli Studi di Roma Tre, ha tenuto una comunicazione riguardante le “Sfide dell’etica” relative a politica, economia e lavoro, cercando di rispondere alla domanda: “Siamo veramente liberi nelle nostre decisioni?”. Non sono mancati spunti di riflessione e interventi, i quali hanno visto molti dei presenti particolarmente partecipi e interessati ad argomenti di primaria importanza all’interno della nostra società e, inoltre, del mondo del Sindacato e del lavoro.

Infine, la serata si è conclusa con la proiezione del film “Disconnect”, pellicola presentata fuori concorso durante la 69ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e legata al tema della comunicazione.

«Ciò che abbiamo ereditato dai nostri padri l’abbiamo consumato: valori, ambiente, risorse naturali. Bisogna rifondare un patto serio ed inscindibile tra le persone che vogliono riportare al centro della loro azione le buone pratiche per costruire una comunità di sviluppo solidale» ha asserito il Segretario Generale della Cisl Latina Roberto Cecere. Parole legate ai valori del passato ma che guardano al futuro, quello del Sindacato provinciale e del nostro territorio: «Come asseriva Voltaire, “Bisogna coltivare il proprio giardino”: la nostra Organizzazione, la nostra città, solo in questo modo potremo superare gli ostacoli che abbiamo di fronte». 

CLICCA QUI PER RIVEDERE LA DIRETTA FACEBOOK DELL’EVENTO

Articolo a cura di Fabrizio Scarfò

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.