Bonus lenti e occhiali: a chi spetta e come richiederlo

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La legge di bilancio 2021 tra le tante agevolazioni ha previsto, al comma 437 dell’articolo 1, anche un contributo a fondo perduto pari a euro 50 da scontare sul prezzo di vendita di occhiali da vista o di lenti a contatto correttive

La legge, infatti, al fine di garantire la tutela della salute della vista, anche in considerazione delle difficoltà economiche conseguenti all’emergenza epidemiologica da COVID-19, nello di previsione del Ministero della salute è istituito un fondo, denominato «Fondo per la tutela della vista», che metterà a disposizione una somma per finanziare l’acquisto dei predetti presidi sanitari visivi. Vediamo ora chi può richiederlo.

Il Decreto stabilisce che il bonus può essere domandato da coloro che hanno un reddito ISEE inferiore ai 10.000 euro e che non possa riguardare occhiali da sole o strumenti ottici di protezione assimilati (la previsione del termine “da vista” e “lenti correttive” escluderebbe gli occhiali da sole). Il bonus non verrà riconosciuto sotto forma di detrazione Irpef, ma consisterà in uno sconto diretto da praticarsi al momento dell’acquisto.

Il voucher dà diritto a uno sconto di 50 euro a utilizzare una tantum e l’operazione verrà finanziata attraverso uno stanziamento di 5 milioni di euro all’anno nel periodo 2021-2023 da parte del Governo.

Per l’esatta definizione del contributo, modalità e tempistiche restiamo in attesa del Decreto attuativo, anche se, voci di corridoio, indicano lo stesso a rischio. Difatti, con l’avvento del governo Draghi, pare che verranno prese decisioni volte a ridurre le agevolazioni già previste dal precedente esecutivo, tra cui, appunto, come si paventa, un taglio di questo utile bonus volto alle famiglie più bisognose. 

Articolo a cura di Marco Luppi

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.