Napoli, Venezia e Firenze : Un viaggio tra le meraviglie d’Italia

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi vi consigliamo tre destinazioni italiane per questa primavera 2020. Siete pronti a scoprire il percorso    migliore da fare per non perdervi niente delle città e i piatti tipici da gustare? Partiamo! 

 Napoli

       La città Partenopea, situata al centro dell’omonimo golfo, ha alle spalle l’imponente Vesuvio che fa da cornice a questo bellissimo quadro.  Una delle piazze più importanti e grandi della città, ma anche dell’Italia stessa: piazza Plebiscito. Una leggenda riguardante questa piazza è che sia impossibile, partendo bendati dalla porta di Palazzo Reale, attraversare la piazza e passare tra le due statue equestri di Canova. La regina Margherita concedeva un tentativo ai prigionieri che in cambio, se ci fossero riusciti, avrebbero ottenuto la libertà, tuttavia nessuno di loro è mai riuscito nell’impresa. Continuando il percorso ci si può dirigere al lungomare Caracciolo che ospita la fontana dell’amore e il Castel dell’ovo, che ha questo particolare nome perché si pensava che fosse stato costruito sopra l’uovo di un drago. Nel lungomare ci può rilassare con una splendida vista sul Vesuvio. Da qui si può arrivare a Mergellina che si trova più in alto. Un percorso alternativo è prendere da Piazza Plebiscito via Toledo –  via principale dello shopping- dove si trova la particolare e modernissima fermata della metropolitana, considerata da alcuni giornali internazionali come la più bella fermata d’Europa. Da qui si può arrivare facilmente alla Galleria Umberto I con alle spalle uno dei punti più colorati e turistici della città: i quartieri spagnoli. Risalendo i quartieri spagnoli si arriva al Vomero; qui vi consigliamo di recarvi a San Martino dove potete ammirare una delle viste panoramiche più belle di Napoli. Potrete anche guardare SpaccaNapoli, la via che taglia in modo simmetrico tutta la città. Dopo aver camminato e percorso le principali vie della città, vi potrete rilassare mangiando un buon “cuoppo”, un cono di carta contenente fritti di terra o di mare oppure il cibo più famoso del mondo: la pizza! 

Napoli

       Venezia

       Venezia si presenta come una delle città più particolari al mondo: essa è costituita da tante piccole “isolette” all’interno della laguna del mare Adriatico. A Venezia non esistono strade ma caratteristici canali, percorribili in gondola o vaporetti che permettono di ammirare le varie costruzioni gotiche e rinascimentali tipiche della città.Quando si parla di Venezia non si può non descrivere la preziosa Piazza San Marco, una delle più importanti piazze monumentali italiane. All’interno della piazza troviamo l’omonima basilica e uno dei simboli più importanti d’Italia: il Campanile di San Marco, chiamato anche affettuosamente dai veneziani ‘il padrone di casa’. Sempre in questa piazza sorge anche il palazzo ducale, con il suo stile misto di arte bizantina e orientale, risultato del rapporto della Serenissima con gli altri stati europei. Un’altra caratteristica di questa città è la presenza di tanti ponti che collegano le stradine, dette calli. Uno dei principali, situato a poca distanza dalla Piazza, è il Ponte dei sospiri, che collega il Palazzo Ducale alle Prigioni nuove. Una curiosità sul ponte è che faceva passare i prigionieri dalle prigioni agli uffici degli inquisitori di stato affinché potessero essere giudicati. Proprio per questo motivo prende il nome di ponte ‘dei sospiri’ perché i prigionieri, attraversandolo, sospiravano sapendo che sarebbe stata l’ultima volta che avrebbero visto il mondo esterno. Un altro ponte importante è il Ponte di Rialto, il più famoso e antico dei ponti, che attraversa il Canal Grande. Nella vostra permanenza a Venezia non potrete non assaggiare i tipici cicchetti, dei piccoli assaggini di pesce o di salumi appoggiati sul pane o sulla polenta, accompagnati da un bicchiere di Spritz o prosecco veneto. 

Venezia

      Firenze

       Città natia di Dante Alighieri, bagnata dal fiume Arno, Firenze è la capitale dell’arte e della bellezza. In questa città potrete ammirare numerose chiese e basiliche, tra queste la Basilica di santa Maria Novella, con una facciata in marmo bianco e verde che risplende illuminata dal sole. Il suo interno è decorato con affreschi di Ghirardello e Giotto, uno dei più famosi artisti italiani. A dieci minuti a piedi da questa basilica si trova la Galleria dell’accademia, nella quale sono esposte numerose opere, tra le più importanti ricordiamo il Ratto delle Sabine, la Madonna con il Bambino e le opere di Michelangelo: la Pietà Palestrina e il David. Nelle vicinanze della galleria si trova il cuore pulsante di Firenze: Piazza Duomo. In queste piazza potrete godere della bellissima vista del Duomo, una delle più grandi chiese d’Europa. Consigliamo di salire sulla cupola di Brunelleschi da cui si può restare incantati dalla vista sui tetti fiorentini: un panorama mozzafiato! A fianco al Duomo si trova il Campanile, progettato da Giotto, che con 400 scalini vi condurrà anch’esso a una vista panoramica su Firenze. Un’altra piazza importante della città è Piazza della Signoria che, fin dal 1500, è stata il cuore della vita sociale e politica fiorentina. In questa piazza si trovano inoltre tante famose sculture, come la copia del David di Michelangelo, la fontana del Nettuno e la statua equestre di Cosimo I de’ Medici. Sulla piazza si trova poi Palazzo Vecchio, la sede storica del comune, dove a  pochi minuti a piedi si arriva alla Galleria degli Uffizi, che merita sicuramente un visita per la grande quantità di opere d’arte al suo interno, tra cui La Primavera e la Nascita di Venere di Botticelli. Proseguendo verso Ponte Vecchio si può ammirare in tutta la sua bellezza il fiume Arno. Si arriva così all’altro lato della città, dove troverete Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli,vero e proprio museo all’aperto considerato uno dei giardini più belli d’Italia. Tra i piatti tipici di Firenze non possiamo non citare la bistecca alla Fiorentina e la “ribollita”, zuppa Toscana con verdure e pane raffermo, da gustare con un bicchiere di Chianti.

Firenze

Articolo a cura di Priscilla Limongi e Giulia Ortu

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.