La divina commedia su stecco – Tre edizioni limitate al sapore di Inferno, Purgatorio e Paradiso

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.” Dante Alighieri 

Per il settimo centenario dalla scomparsa di Dante Alighieri, sommo poeta, la casa di produzione di gelati industriali, l’Algida, ha deciso di dedicare per la primavera/estate del 2021 alla Divina Commedia. 

Ed è L’inferno il protagonista di Marzo ed Aprile. Ma che sapore ha?

La lussuria e la golosità si uniscono in un intenso guscio di cioccolato dark, con una percentuale più bassa di burro di cacao. 

Croccante al primo morso, con un delicatissimo ed impercettibile amaro che viene coinvolto da un’onda di dolcezza in una crema di gelato al carbone e variegatura al lampone. 

La sorpresa è un’incredibile nota salina che il palato per nulla aspetta. Uno svenimento di Dante che ci aiuta a passare ad un altro morso, o chissà, ad un altro girone. 

Giorgio Nicolai, direttore marketing di Algida Italia, durante il lancio del prodotto che l’idea nasce da un periodo “infernale”, quello del primo lockdown: «Ci auguriamo però che ora il nostro gelato possa diventare anche un veicolo letterario e creare curiosità tra i giovani nei confronti di uno dei massimi rappresentanti della letteratura italiana».

Ma quali altri gusti ci aspettano? 

A maggio sarà la volta del Purgatorio al gusto biscotto variegato con cioccolato bianco e caramello salato seguito dal Paradiso a luglio e agosto, al gusto di pistacchio con guscio alla cioccolata Ruby e cioccolato bianco.

Articolo a cura di Roberta Lucibello

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.