Cina: individuato un virus influenzale potenzialmente pandemico

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La scoperta rientra nell’ambito di un vasto progetto di sorveglianza avviato dall’Oms, nato per sorprendere sul nascere eventuali virus capaci di provocare pandemie o preparare in tempo le contromisure, dai piani pandemici al vaccino. Così è stato scoperto, in un mix molto noto ai virologi di tutto il mondo, un virus simile a quello dell’influenza H1N1, responsabile della pandemia del 2009. Il virus sembra capace di utilizzare l’organismo dei maiali per modificarsi, imparando ad aggredire l’uomo.

Descritto sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti, il virus è stato individuato dal gruppo coordinato da George Gao – dell’Università agraria di Pechino – e Jinhua Liu – dell’Università agraria di Shandong. Sono gruppi di ricerca da tempo in contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il loro lavoro di sorveglianza si è esteso anche agli esseri umani impiegati negli allevamenti. Questo ha condotto alla scoperta di anticorpi nel 10% di un campione di circa 300 persone: ciò significa che il virus sa aggredire l’uomo, ma non è ancora in grado di trasmettersi da persona a persona. Inoltre, ancora non sono stati descritti dalla ricerca sintomi e manifestazioni cliniche.

Articolo a cura di Fabrizio Scarfò

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.