Krashah: il nuovo singolo “Babayka”

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I Krashah sono una band alternative metal italiana, nata a Verona nel 2012. A caratterizzare la loro musica vi sono un sound pesante ed eclettico, che alterna sezioni complesse, ricche di tempi dispari e poliritmie, a sezioni più semplici e dirette ma di grande impatto. 

Il gruppo è formato da Mattia “Corky” Conati (basso), Marco De Nardi (chitarre), Edoardo Borrello (voce) e Vanni Berzacola (batteria).

Nel 2014 esce il loro primo disco, l’omonimo EP di cinque tracce “Krashah” e intraprendono un live tour affiancando band più note come i Destrage, For The Imperium, Panzerballet e Napoleon.

Nel 2016 il gruppo rilascia il videoclip di un nuovo inedito chiamato “Kronos”, il quale riscuote un discreto successo portandolo ad avere più di 40.000 visualizzazioni in poche settimane.

Successivamente viene pubblicato il videoclip di “Cereals” che diventa il secondo singolo del nuovo album “Wolves’ Empire” e inizia un tour promozionale con la Hero Booking toccando anche città straniere.

La svolta più importante c’è a luglio 2018 quando hanno aperto il concerto degli A Perfect Circle al Rock The Castle e, alla fine dello stesso mese, la band ha iniziato a registrare il nuovo album presso gli Abbey Road Studios a Londra.                                                                                                                Arrivando ad oggi li ritroviamo più forti che mai con il singolo Unsatisfied Love (luglio 2020) e Babayka uscito il 2 ottobre scorso. 

Babayka, il nuovo singolo fa riferimento a Baba Yaga. Questo è il nomignolo con cui chiamano John Wick nell’omonimo film (Baba Yaga è anche una strega malvagia delle favole balcaniche, paragonabile al più nostrano Uomo Nero). L’ex mercenario si ritrova ad affrontare una situazione di “delirio” dopo una buona parte di vita trascorsa in tranquillità, facendo unicamente affidamento al suo istinto di sopravvivenza. La canzone quindi parla dell’istinto di sopravvivenza. La paura e l’ansia provocati da un radicale cambiamento di stile di vita, l’essere catapultato in qualcosa che non ti è familiare è pauroso, ma l’istinto di sopravvivenza ti porta sempre ad adattarti, facendoti affrontare e superare le difficoltà che la vita ti mette davanti.

Articolo a cura di Martina Nardoni

Ti piace questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.