Covid-19: scelto l’Hotel Excelsior di Latina Scalo per i 23 positivi trovati nel dormitorio cittadino

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I 23 senzatetto del dormitorio in Viale XXIV, trovati positivi al test, sono adesso ospiti della struttura situata a Latina Scalo

Tutto è iniziato giovedì 19, quando un ospite del dormitorio di Latina è stato portato in ospedale per dei disturbi: sottoposto al tampone presso il Santa Maria Goretti, l’uomo è risultato positivo al test per accertare la presenza del coronavirus. In qual momento si è prontamente attivata la Asl, la quale ha fatto scattare la procedura prevista in questi casi e ha attuato uno screening a tappeto a tutti gli ospiti presenti nel dormitorio.

Il dormitorio di Latina, un servizio aperto ininterrottamente da 11 mesi nonostante le difficoltà vissute nel periodo del lockdown

Dopo aver processato tutti i tamponi, ben 23 soggetti sono risultati positivi: immediatamente sottoposti a quello molecolare, dopo esser stati in un primo momento separati dai presenti negativi, i senzatetto sono stati spostati in una struttura che risultasse idonea per affrontare la quarantena.

La scelta è ricaduta sulla palazzina B dell’Hotel Excelsior, presso Latina Scalo, interamente dedicata all’ospitalità dei soggetti. La scelta dell’edificio è stata frutto di un incontro che ha visto protagonisti il Prefetto, il Sindaco, il Questore e la Asl di Latina. I contagiati, tutti asintomatici, risiedono tutt’ora nella sopracitata sistemazione, quella apparsa più idonea vista la necessità dell’isolamento sanitario per soggetti in particolare condizione di fragilità.

Voglio prima di tutto ringraziare coloro che si sono adoperati, insieme al sottoscritto, per trovare una soluzione che appariva tutt’altro che scontata. In modo particolare mi sento di dire grazie al personale sanitario impegnato nelle operazioni di test, al Comitato provinciale della Croce Rossa Italiana e alla Cooperativa Medihospes che gestisce la struttura di viale XXIV Maggio. Tra ieri e oggi ho visto davvero tante persone lavorare con garbo e professionalità in un contesto molto delicato, con persone fragili. È stato anche attraverso il comportamento responsabile di tutti che la situazione è stata affrontata in maniera virtuosa e con il massimo rispetto delle persone coinvolte” ha dichiarato il Sindaco Damiano Coletta.

Articolo a cura di Fabrizio Scarfò

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.