NATA DA UN
EMBRIONE CONGELATO DA OLTRE 27 ANNI

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un fatto più unico che raro: in Tennessee una bambina è venuta alla luce tramite un embrione congelato quasi 30 anni fa. Si tratta di un vero e proprio record, basti pensare che la neo-mamma aveva all’incirca poco più di un anno, quando avvenne la congelazione.

L’embrione della piccola Molly Gibson (questo il nome della neonata) è rimasto conservato fino a quest’anno, quando Tina e Ben Gibson, hanno optato per questa insolita adozione. Alla fine di questo ottobre, dopo una gravidanza portata avanti con successo, la coppia ha felicemente annunciato che la piccola era venuta al mondo in ottime condizioni, spegnendo sul nascere qualsiasi tipo di polemica etica già insorta. Gli embrioni erano stati donati da un’altra coppia anonima, che li aveva fertilizzati e congelati il 14 ottobre 1982 presso il National Embryo Donation Center.

Il record precedente apparteneva alla stessa coppia, che aveva fatto nascere nel 2017, da un altro embrione, la sorella di Molly, Emma, dopo un processo di conservazione durato ben 24 anni. Un evento lieto che simboleggia anche speranza, per tutte quelle coppie sterili che da anni vogliono soltanto donare amore.

Articolo a cura di Lorenzo Cedrone

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.