È morto paolo Rossi, eroe di Spagna ‘82

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha segnato una generazione, ha fatto saltare in aria dalla gioia un’intera nazione. Dopo Diego Maradona, un’ altra triste notizie scuote il mondo dello sport: all’età di 64 anni è morto Paolo Rossi.

A darne la notizia, prima il vice direttore di Rai sport, Enrico Varriale e successivamente la moglie Federica Cappelletti, durante la Notte.

Dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe che l’ex calciatore fosse affetto da un tumore ai polmoni.

Paolo è stato un’eroe per tanti ragazzi, un trascinatore incredibile in un mondiale in cui l’Italia era data per spacciata già dopo le prime partite.

Dopo il passaggio del girone, in quella calda estate dell’82 Rossi macinerà record su record, segnando 6 goal; 3 durante quel leggendario Brasile-Italia, 2 in semifinale con la Polonia e uno decisivo in finale contro la Germania dell’ovest.

Racconterà in seguito, nella sua autobiografia di aver fatto “piangere” il Brasile in quel mondiale, diventando da allora “Pablito” Rossi. Ha trascorso i suoi ultimi anni come opinionista su Sky e sulla Rai; voluto bene da tutti lascia un vuoto che spiazza, perchè nonostante lui non si definisse un campione per noi italiani sarà sempre una vera e propria leggenda.

Articolo a cura di Lorenzo Cedrone

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.