Ulay. Tutte le facce dell’arte.

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Frank Uwe Laysiepen, in arte Ulay, nasce in Germania nel pieno della seconda guerra mondiale. Figlio di un gerarca nazista, ciò gli procurerà sensi di colpa tali da farlo rinunciare alla cittadinanza tedesca.

Da giovanissimo si trasferì ad Amsterdam, dove entrò in contatto col mondo artistico locale. Scoperta la fotografia, diventò famoso con la Polaroid, mischiandola alla performance ed alla poesia. 

Nel 1976 si innamorò di Marina Abramovic (altra grande artista di fama mondiale) e condivise con lei dodici anni di vita, sperimentando l’amore in tutte le sue sfaccettature. 

Tutti i grandi amori giungono a conclusione, ma il loro finì con una performance che li vedeva ai due capi della muraglia cinese, come a voler simboleggiare il loro definitivo allontanamento. 

Nel 2009 si ammalò di cancro. Questo fatto, seppur tragico, gli diede la spinta per viaggiare in tutto il mondo, per ripercorrere le tappe della sua esistenza e per chiudere il proprio cerchio. 

Il 2 marzo 2020 Ulay è venuto a mancare, lasciandoci però un documentario che racconta il suo ultimo viaggio su questo pianeta, chiamato “Project cancer”.

Articolo a cura di Luca Giordano

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.