Questa settimana vi porteremo alla scoperta di una delle più grandi città americane: New York City! Pronti a partire?

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Forse non molti sanno che originariamente New York era chiamata Nuova Amsterdam, un piccolo villaggio fondato nel 1625 dalla Compagnia Olandese delle Indie Occidentali costruito per consentire alle compagnie che gestivano il commercio di pellicce di difendere l’accesso fluviale. Solamente nel 1674, dopo una serie di guerre, la città fu ceduta agli inglesi e prese definitivamente il nome di New York.  

La città, nota anche con il nome di “grande mela”, è la città più popolosa degli Stati Uniti ed è situata sulla baia di New York, in parte sul continente e in parte su isole. È divisa in cinque distretti: Manhattan, The Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island. 

Il nostro tour inizia proprio da Manhattan, centro economico di New York con Wall Street e il quartier generale delle Nazioni Unite. Non possiamo non partire dalla più famosa piazza e uno dei luoghi simbolo della città: Times Square. Questa piazza, conosciuta anche come “l’incrocio del mondo”, nonostante non sia tra le più grandi al mondo è diventata iconica grazie agli enormi maxi schermi LED che le conferiscono una luminosità e un’energia unica. Qui potrete già sentirvi immersi nell’atmosfera americana, circondati da artisti di strada che vi divertiranno con le loro esibizioni. 

La piazza è situata nell’area commerciale di Manhattan, attraversata da una delle vie dello shopping più note al mondo, stiamo parlando della Fifth Avenue un viale lungo oltre dieci chilometri sul quale si affacciano negozi con le firme più prestigiose e rinomate. Oltre a questi bellissimi negozi, proprio su questa strada è situata la famosa cattedrale neogotica di St Patrick, che essendo circondata da grattacieli nel pomeriggio viene inondata dalla luce riflessa dai vetri delle finestre di questi edifici. 

Percorrendo questa strada si può arrivare a una delle tante entrate del polmone verde di New York: Central Park. Qui potrete fare una passeggiata immersi nei grandi prati verdi, passando su dei ponti mozzafiato sopra ai laghi, ammirando le statue, gli edifici e le terrazze sparse per il parco. Central Park offre un’atmosfera unica, che vi farà dimenticare del caos e della frenesia della città. Al suo interno troverete varie attrazioni, come lo Zoo, The Mall (un meraviglioso viale alberato) e lo Straberry Fields (il memoriale dedicato a John Lennon). 

Questo bellissimo parco potrà essere ammirato dall’alto da uno dei punti panoramici di New York: Top of the Rock. La terrazza è situata nel cuore del Rockefeller Center, un gruppo di 19 edifici commerciali di New York che si affaccia anch’esso sulla quinta strada. Da questo osservatorio si rimarrà incantati dalla vista a 360° di Central Park e del suggestivo skyline di New York.  

A New York sono presenti altri tre punti panoramici, ovvero il famosissimo Empire State Building, The Edge, nuovissimo osservatorio che ha aperto proprio in questi giorni e infine il One World Trade Center. Quest’ultimo è situato sul sito dove sorgevano le torri gemelle, che dopo gli attacchi prese il nome di Ground Zero. È stato costruito un monumento per ricordare le vittime dell’11 settembre, il quale è costituito da un campo di alberi interrotto dalle impronte delle torri gemelle riempite da cascate d’acqua. Sui bordi di queste due piscine sono incisi i nomi di tutte le vittime che hanno perso la vita negli attentati. Potrete trovare delle rose sopra alcuni nomi: vengono messe il giorno in cui quella persona avrebbe festeggiato il compleanno. Vicino al memoriale è stato costruito anche un museo dedicato alla tragedia dove potrete rivivere la storia attraverso grandi schermi multimediali, archivi e reperti originari rinvenuti sul luogo dell’attentato.

Per quanto riguarda i musei non dovete assolutamente perdere il MoMa, museo d’arte moderna nel quale potrete ammirare opere di Picasso, Dalì, Monet, Degas, Pollock e la bellissima “Notte stellata” di Van Gogh. Un altro museo da visitare è il Metropolitan Museum of Art, conosciuto anche con il diminutivo Met, con opere che vanno dall’antichità classica e l’antico Egitto fino ad opere di moderno design statunitense. 

Un’altra attrazione da non perdere è il famoso ponte di Brooklyn che, attraversando il fiume Hudson, collega il distretto di Manhattan a quello di Brooklyn. È possibile visitarlo per tutta la sua lunghezza (circa 2 km)a piedi o in bicicletta e godere della vista sullo skyline della citta. Arrivati a Brooklyn potrete passeggiare per DUMBO (Down Under the Manhattan Bridge Overpass), un quartiere che unisce l’antico passato industriale a un’atmosfera moderna e creativa.  Se andrete a Washington Street (una via di questo quartiere) potrete ammirare uno scorcio iconico di New York: l’Empire State Building visto attraverso il ponte di Manhattan.

Infine non possiamo non menzionare il simbolo della città e degli interi Stati Uniti d’America, la Statua della Libertà. La statua rappresenta la dea romana della Libertà, che calpesta con i piedi una catena, simbolo dell’oppressione. In mano ha una tavola sulla quale è riportata la data della Dichiarazione d’Indipendenza Americana in numeri romani, mentre nell’altra sorregge la torcia che rappresenta la luce della libertà dopo l’oppressione. È possibile visitarla, arrivando fino alla corona della statua salendo 354 gradini. 

Articolo a cura di Giulia Ortu e Priscilla Limongi

Ti piace questo post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.