Latina: il Fogliano riapre, ma occhio alle nuove regole

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La scorsa domenica ha riaperto Villa Fogliano: nonostante il tempo incerto di questi giorni, un gran numero di persone si è recato nel parco per godere della sua natura. Non sarà sfuggito a molti come ci siano una serie di nuove regole da rispettare, definite dai Carabinieri del Reparto Biodiversità e provocate dal periodo straordinario che stiamo vivendo causato dal Coronavirus.

Innanzitutto, il numero massimo di persone ammesse nella Villa sarà 200, regola che varrà durante l’orario di apertura, dalle 7 alle 19; inoltre, non sarà possibile usufruire dei servizi igienici sul posto.

L’area, meta perfetta per sportivi in cerca di aree verdi, sarà quindi sottoposta a tutte le restrizioni che abbiamo imparato a conoscere in questo periodo: è consentito passeggiare e correre individualmente o con persone conviventi, ma sempre rispettando la distanza di sicurezza interpersonale di 2 metri per l’attività sportiva e di almeno 1 metro per le altre attività.

Sono vietate le attività ricreative quali feste, pic-nic, giochi con il pallone, nonché sdraiarsi su asciugamani o lettini, montare gazebo e prendere il sole a torso nudo. Ogni attività che determini un assembramento è quindi severamente vietata.

Queste le direttive principali che, se da un lato pongono un limite alle classiche attività che si possono svolgere, dall’altro ci permettono di poter tornare a usufruire del magnifico parco del Fogliano.

Articolo a cura di Fabrizio Scarfò

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.