CARLO EMILIO GADDA, UNO DEI ROMANZIERI PIU’ INNOVATIVI DEL NOVECENTO

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi ricorre l’anniversario della nascita di Carlo Emilio Gadda (Milano, 14 novembre 1893 – Roma, 21 maggio 1973), scrittore, poeta e ingegnere italiano, che ha segnato la narrativa del Novecento attraverso un impasto originalissimo di linguaggi diversi (dialetti, termini gergali e tecnici, neologismi) e un incessante stravolgimento delle strutture tradizionali del romanzo.

CENNI STORICO-GENEALOGICI

Primogenito di tre figli delle seconde nozze di Francesco Ippolito Gadda (1838-1909), rimasto vedovo quasi trent’anni prima e risposatosi nel 1893 con l’ungherese Adele Lehr (1861-1936), Carlo Emilio Gadda nacque a Milano il 14 novembre 1893. Il padre, industriale tessile, e la madre, insegnante di lettere e poi direttrice in alcune scuole lombarde.

In foto il suo atto di nascita.

Articolo a cura di Lorenzo Cirelli

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.