LA CISL DI LATINA: QUARTO WORKSHOP “IL SINDACATO IN MOVIMENTO…” VENTOTENE DAL 3 AL 6 MARZO 2022

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PNRR, LAVORO, FORMAZIONE E PACE, I TEMI DELL’EVENTO.

“Il Sindacato in movimento…” è il tema del workshop di studi organizzato dalla Cisl di Latina, che si terrà a Ventotene dal 3 al 6 marzo 2022, ed al quale parteciperanno dirigenti e quadri sindacali, insieme ad esperti del mondo accademico e attivisti del mondo laico della Chiesa. Appuntamento programmato dal sindacato Pontino proprio sull’isola dove nacque il Manifesto di Ventotene scritto da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi nel 1941 durante il loro periodo di confino e considerato uno dei testi fondamentali dell’Unione Europea.

Una comunità Europea che proprio in questi anni ha vissuto un periodo di riscoperta dopo tanti dubbi relativi alla sua missione e che ha saputo gestire ed aiutare gli stati membri dalla Pandemia da Covid – 19 con un piano di investimenti fondamentale per far fronte alla crisi economica scaturita dalla suddetta. Infatti il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) sarà uno dei primi argomenti che verranno affrontati nel workshop insieme al Prof. Luciano Monti – Docente all’Università Luiss Guido Carli. Inoltre i corsisti affronteranno momenti di riflessione sul percorso congressuale che per la Cisl di Latina si è concluso il 13 gennaio 2022 con la rielezione a Segretario Generale – Roberto Cecere che ha commentato: “ Finalmente dopo due anni di pandemia, torniamo a Ventotene che per noi rappresenta il cuore dell’Europa, dove tutto ebbe inizio grazie al nobile pensiero che auspicava l’unione dei popoli del vecchio continente. Lo facciamo ancora una volta insieme ai nostri dirigenti e quadri sindacali con l’opportunità di ascoltare e condividere temi fondamentali per il nostro futuro con esponenti del mondo accademico e non solo”.

Percorso congressuale che ha evidenziato un nuovo paradigma: Pandemia e lavoro, sviscerando tutti gli argomenti con il Prof. Mario De Caro– Ordinario di Storia dell’Etica all’Università di Roma Tre. Si parlerà di riqualificazione del Carcere di Santo Stefano, in un centro di Formazione Europea, che vedrà come relatore la Dott.ssa Silvia Costa Commissario Governativo. Non poteva non mancare, visti gli ultimi drammatici sviluppi relativi alla surreale guerra (tutta europea) tra Ucraina e Russia con l’approfondimento di Giancarlo Pensa – Comunità di Sant’Egidio, dal titolo “Perché la guerra”? Roberto Cecere: ” Una domanda che l’uomo rincorre dalla sua creazione. Noi europei del terzo millennio avevamo ormai ritenuto, dopo le grandi guerre di aver raggiunto la pace. Ma la drammatica realtà che viviamo in questi giorni ci ha riportati indietro, all’inizio del 900. Dobbiamo fare ancora i conti con chi pensa di risolvere i problemi con le armi e con la guerra. Paradossalmente ancora una volta a farsi la guerra sono due popoli che da sempre sono “figli della stessa madre”.

Ora come non mai il Manifesto di Spinelli risulta attualissimo, segno che non bisogna mai abbassare la guardia quando si parla di libertà e pace tra i popoli ma soprattutto dobbiamo percorrere il suo intento di unione per sconfiggere gli istinti primordiali dell’uomo.

La Redazione

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.