Top Volley Cisterna, l’evoluzione continua…

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il club, uno dei più longevi d’Italia, si è saputo sempre rinnovare nel tempo ottenendo risultati lusinghieri.

Da oltre 48 anni la Top Volley è una realtà di rilievo nel panorama della pallavolo italiana. Il recente cambio di denominazione (da Top Volley Latina a Top Volley Cisterna) è solo l’ultimo atto di una lunga serie di trasformazioni che la società ha saputo gestire con lungimiranza.

La storia del sodalizio pontino è stata caratterizzata da una vera e propria escalation iniziata dalla Prima Divisione nel 1972. Una crescita tecnica costante che ha avuto rari intoppi: la Pallavolo Cori, così si chiamava inizialmente, negli anni ’70 ha sempre disputato campionati in Prima Divisione e solo a metà degli anni ’80 ha raggiunto stabilmente la serie D; la stagione ’86-’87 è stata, invece, la prima in serie C2. Nel 1989 la Pallavolo Cori è passata in serie C1 grazie all’acquisizione del titolo sportivo del De Coubertin Roma: dopo un campionato da protagonista ha ottenuto l’immediata promozione in serie B2, dove ha disputato quattro stagioni. Nel giro di pochi anni è arrivato il doppio salto di categoria in B1 e A2 (in quest’ultima ha partecipato a 3 campionati), non prima di aver cambiato denominazione in Latina Volley ed effettuato lo spostamento della sede da Cori a Latina (1998). L’ennesima promozione è arrivata nel campionato 2000-2001, finalmente il grande salto in serie A1! I primi anni nella massima serie hanno visto la formazione stazionare nelle posizioni di metà classifica accedendo per due annate consecutive, nella stagione 2002-2003 e 2003-2004, alla fase play-off scudetto e venendo eliminata in entrambi i casi nei quarti di finale da squadre del calibro della Lube Macerata e della Sisley Treviso.

Quella 2005-2006 è stata l’annata che ha segnato un nuovo cambiamento dei vertici societari ed è stata stabilita l’odierna denominazione in Top Volley: seguiranno alcune stagioni di grande difficoltà che culmineranno con la retrocessione in serie A2 dove, però, l’anno successivo arriverà il primo trofeo ufficiale della sua storia, appunto la Coppa Italia di serie A2 che sarà accompagnata da un pronto ritorno nella massima serie. Da allora la Top Volley è stata stabilmente in serie A1: con quella attuale sono 11 stagioni consecutive durante le quali ha raggiunto due volte le semifinali play-off scudetto e per due stagioni consecutive la finale di Coppa Cev (sconfitta dai turchi dell’Ankara) e la finale di Challenge Cup (sconfitta dai turchi del Fenerbahce).

Oggi la squadra allenata da Tubertini è una delle migliori realtà della Superlega. I diversi cambiamenti che il sodalizio pontino ha dovuto affrontare negli anni hanno indubbiamente conferito forza alla società biancoblu che ha, inoltre, avuto il merito di far emergere la propria identità pur dovendo fronteggiare, nel tempo, tante difficoltà di ordine economico/finanziario e logistico (in particolare le problematiche legate all’inadeguatezza dell’impianto di gioco si sono riproposte in modo sistematico in questi anni nei quali, anche le istituzioni locali, hanno fatto il bello e cattivo tempo). La squadra, anche in questa stagione molto rinnovata, da oltre un anno disputa le gare di campionato presso il Palasport di Cisterna e ciò ha portato la dirigenza ad effettuare l’ennesimo cambiamento: la nuova denominazione in Top Volley Cisterna rappresenta un’ulteriore evoluzione della società, un atto dovuto e sentito nei confronti di una città che ha accolto con grande entusiasmo il sodalizio pontino. 

Articolo a cura di Diego Rocci

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.