Sicurezza in strada: dal 2022 obbligo dei sistemi di assistenza alla guida in tutte le auto

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È quanto previsto dal regolamento adottato dall’Ecofin (Consiglio Economia e Finanze Europea) sulla sicurezza stradale: l’obiettivo è il dimezzamento di morti e feriti gravi in incidenti stradali. Tutte le automobili e i nuovi veicoli a motore – tra cui camion, autobus, autocarri e furgoni – che entreranno in commercio in Unione Europea dal 2022 dovranno essere dotati di sistemi di assistenza alla guida avanzati.

Gli autoveicoli dovranno essere dotati dei cosiddetti Adas (Advance Driver Assistance System), ovvero gli ausili tecnologici di assistenza attiva e passiva alla guida. Se al momento le vetture che presentano questo sistema sono appena il 5%, in funzione del regolamento Ecofin questa percentuale dovrà salire almeno fino al 60%: la nuova regolamentazione mette nero su bianco l’accordo raggiunto a Bruxelles, che spostava dal 2020 al 2022 l’entrata in vigore di tali norme.

Dal 2022, ogni autovettura che sarà messa in commercio nell’Unione Europea dovrà essere equipaggiata di: Lane Departure Warning, il sistema di mantenimento della corsia di marcia; Automatic Emergency Brake, cioè la frenata automatica di emergenza; sistema di adattamento intelligente della velocità; infine segnalazioni di arresto di emergenza, rilevamento di retromarcia, registratori di dati di evento e sensori di monitoraggio della pressione degli pneumatici. Per quanto riguarda i veicoli pesanti invece saranno obbligatori sistemi di rilevamento per pedoni e ciclisti, nonché la riduzione della presenza di angoli ciechi durante la fase di progettazione e costruzione.

Il nuovo regolamento porterà, secondo gli esperti, una crescita del mercato degli Adas del 70%, che passerà dagli attuali 2,18 miliardi di euro a circa 3,71 miliardi.

L’evoluzione dei sistemi Adas nel tempo

Articolo a cura di Fabrizio Scarfò

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.