L’Apple ha mentito sulla resistenza all’acqua di Iphone

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ di qualche giorno fa la curiosa notizia che fa tremare il gigante di cupertino (e i suoi investitori): alcuni tra gli ultimi modelli di iphone non sarebbero poi cosi tanto resistenti all’acqua. L’antitrust ha infatti sanzionato Apple con una multa di ben 12 Milioni di dollari con l’accusa di pubblicità ingannevole.

L’azienda, come ha sempre affermato in ogni suo keynote, assicurava il funzionamento dei propri smartphone non solo ad una certa profondità ma anche per un lasso di tempo non inferiore a trenta minuti sott’acqua; a quanto sembra però, il gigante hi-tech avrebbe effettuato i propri test solo con acqua distillata, non paragonabile quindi ad una situazione quotidiana. Inoltre, i termini di garanzia apple si sono rilevati incompatibili con i problemi riportati dai consumatori, in quanto questi non sono stati rimborsati dei danni provocati dall’acqua. La compagnia si è infatti rifiutata di riparare gli iphone o prestare assistenza a tutti gli iphone ancora in garanzia ricevendo numerosissime critiche.

Tuttavia, per l’antitrust il disclaimer della apple “la garanzia non copre danni da liquidi” sarebbe ingannevole, ostacolando i diritti dei clienti previsti dal “codice di consumo”. L’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza nel Mercato) ha cosi deciso di pubblicare i documenti relativi alla causa collettiva, multando la società.

Articolo a cura di Lorenzo Cedrone

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.