Renzo Piano e L’Auditorium Parco della Musica

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Renzo Piano nato a Genova nel 1937, è uno degli architetti più influenti al mondo dato che le proprie opere si trovano in ogni parte del globo, assimilando usi e costumi del posto così da  non stravolgere l’ambiente in cui un suo progetto prenderà vita.

Dal suo ingegno è nato l’Auditorium Parco della Musica in Roma.

L’auditorium è costituito dalle tre sale da concerto, da diversi locali e da una cavea esterna che può accogliere fino a tre mila spettatori, di fatto una piazza a gradini che è il cuore intorno a cui ruotano i tre auditori.

I vari edifici sono collegati da un ampio terrazzo, dal quale si possono vedere i resti di una villa romana venuta alla luce durante i lavori.

Le coperture degli auditori sono in piombo, sostenute da strutture in legno lamellare mentre, per i rivestimenti, sono state usate anche mattonelle di terracotta e travertino. La loro forma è molto suggestiva ( ricorda un mouse o un coleottero), ma soprattutto garantisce un’ottima acustica per lo svolgimento dei concerti.

Articolo a cura di Luca Giordano

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.