Dove è cura

Condividi con:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sempre, colmi d’amore dovremmo essere,

in questo mondo confuso ed impaurito.

In un angolo passionale mi rifugio

e lontano nella mia mente:

mi sento veramente libero,

pensandoti lì con me.

T’aspetterò in quel luogo,

inaccessibile agli altri,

facendo germogliare fiori capaci di vivere 

in qualsiasi stagione.

Costruirò pozzi di sapienza per porre fine

alle tue perplessità.

Darò vita ad antiche danze tribali 

capaci di tener lontane bestie 

chiamate nevrosi.

Soffierà vento caldissimo che qualsiasi

malanno virulento abbatterà;

e sciami d’api ci nutriranno con il loro nettare.

Lì, dove la vita non tiene conto della morte,

con la calma di un eremita

aspetterò la tua essenza venire.

Poesia di Luca Giordano

Ti piace questo post?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.